Comunicazione Inizio Lavori - CIL o CILA

La CIL è una comunicazione che viene presentata allo sportello dell'edilizia del comune ove è situato l'immobile interessato da interventi edilizi. E' una pratica spesso necessaria per le ristrutturazioni di appartamenti (manutenzione straordinaria). In questo caso assume la denominazione CILA e necessita di una relazione asseverata da parte di un tecnico abilitato.

Articolo di approfondimento: Comunicazione Inizio Lavori (CIL e CILA)

Comunicazione Inizio Lavori

Pratica
La CILA permette interventi di manutenzione straordinaria

Servizio di Comunicazione Inizio Lavori

Chiedi un preventivo

La manutenzione ordinaria e straordinaria (così definiti nel TU DPR 380/01) sono tra gli interventi più realizzati in Italia, soprattutto in ambito privato e per lavori di modesta entità come ristrutturazione di appartamenti, modifica dei bagni, sostituzione di infissi, pavimenti e finiture
La manutenzione ordinaria non necessità di alcun titolo abilitativo nè comunicazione ma spesso i comuni consigliano o prescrivono di inviare una lettera in carta semplice con cui si dichiara la tipologia e l'inizio dei lavori. Questa comunicazione è utile anche per accedere agli "incentivi per ristrutturazione edilizia"
Per la manutenzione straordinaria invece la procedure è quella della CIL Asseverata (CILA)

L'introduzione di questo strumento avviene nel 1985 con la L. 47 che trattava di "opere interne", successivamente si è utilizzata la DIA (Dichiarazione di Inizio Attività) ed oggi la CIL (erroneamente chiamata CIA). A Milano la denominazione è CIAL (Comunicazione di Inizio Attività Edilizia Libera)

Come preparare e presentare la CILA

La documentazione che compone la CILA - Comunicazione inizio lavori asseverata consiste in:

  • Modulo: dove il proprietario dell'immobile ed un progettista incaricato (tecnico abilitato) comunicano qual è l'immobile oggetto di intervento, quali sono i lavori previsti, quando saranno realizzati e quale ditta è stata incaricata di effettuare i lavori.
  • Elaborato grafico con uno stralcio di PRG (Piano Regolatore Generale), lo stato ante, post ed intra operam.
  • Prospetto vincoli dove vengono dichiarati eventuale vincolistica ricadente nell'area dell'immobile.
  • Relazione tecnica asseverata dal progettista dove viene dichiarato che l'intervento è compatibile con le normative vigenti (sicurezza, risparmio energetico, igienico-sanitarie, antisismiche,etc) e con il PRG del comune.
  • DURC (Documento Unico Regolarità Contributiva) dell'impresa (non più necessario).

Il tecnico prima di elaborare i disegni e la relazione tecnica deve indagare la regolarità urbanistica dell'immobile confrontando il rilievo dello stato di fatto con il titolo abilitativo (progetto con cui è stato autorizzato l'immobile) presente negli archivi comunali.

La CILA va presentata allo sportello unico del Comune, in seguito al protocollo i lavori possono iniziare immediatamente.

Tempi e costi

La CILA permette di iniziare i lavori contemporaneamente alla presentazione. Abbiamo bisogno di circa 7-10 giorni lavorativi per preparare la documentazione utile alla presentazione della pratica.

Il costo da versare al comune dipende dalle singole amministrazioni, solitamente è pari ai soli diritti di segreteria. A Roma, il costo dei diritti di segreteria per una Comunicazione Inizio Lavori sono circa 250€.

Fac Simile CILA

Ritardi e sanzioni per lavori senza autorizzazione

Se i lavori vengono iniziati prima della consegna della CIL la sanzione è pari a 333€ mentre se i lavori sono terminati senza aver presentato la comunicazione, la sanzione è pari a 1000€. Alla conclusione dei lavori, nel caso in cui ci sia stata una modifica della distribuzione interna, va predisposta la procedura DOCFA per la variazione catastale.

Attenzione: modificare la distribuzione interna con dei normali lavori di ristrutturazione di un appartamento senza CILA non permette la successiva variazione catastale e quindi comporta problemi in sede di compravendita dell'immobile perchè lo stesso non è conforme allo stato di fatto.

Ristrutturare senza CILA

Interventi edili che necessitano di CIL o CILA effettuati senza consegnare le rispettive comunicazioni comportano una sanzione amministrativa pari a 1000€. Il costo della multa è stato alzato da 258 euro nell'Autunno 2014. Oltre al danno economico della multa, i problemi maggiori si avrebbero in caso di compravendita dell'immobile.

In caso di vendita dell' immobile, per un rogito sicuro, è necessario garantire la conformità urbanistica e edilizia dell'immobile. Dei lavori di ristrutturazione effettuati senza autorizzazione e senza la successiva variazione catastale potrebbero comportare la mancanza di queste conformità e rendere difficoltoso il rogito e l'accensione di mutui.

Non tutti gli interventi desiderati sono possibil, anche scelte che possono sembrare poco importanti devono rispettare la normativa edilizia del proprio comune. Per questo la CILA prevede la relazione asseverata di un tecnico abilitato che si assume le responsabilità civili e penali sugli interventi di modifica.

Cil per lavori già eseguiti

Per sanare interventi realizzati senza autorizzazione, è possibile usufruire della "Cila per lavori già eseguiti" o "Cila in Sanatoria" che con l'erogazione di 1000 euro di sanzione (+ diritti di segreteria) permette di regolarizzare la situazione urbanistica-amministrativa.

La comunicazione tardiva o in sanatoria non è un condono. Può essere utilizzata solo per lavori effettuati dopo l'entrata in vigore della Legge 70/2010 che ha introdotto la CILA.

Come lavoriamo

Il nostro servizio per la pratica della CIL o della CILA prevede:

  • Sopralluogo
  • Rilievo dell'immobile: disegno della pianta e delle sezioni.
  • Redazione delle tavole: disegni ante operam, intra operam, post operam, stralcio di Prg, planimetria dell'intorno.
  • Redazione della relazione tecnica asseverata.
  • Presentazione di tutta la documentazione utile allo Sportello Unico dell'Edilizia del proprio comune o municipio.

Per maggiori informazioni o consigli sulla pratica CIL, CILA e per ristrutturare la propria casa: contatti

Fai una domanda o commenta:

Puoi rimanere anonimo ma non dimenticare di scrivere il comune dove si trova l'immobile.
Inserisci la tua e-mail, non verrà pubblicata, ma in questo modo riceverai una risposta direttamente sulla tua posta elettronica.

Sei un tecnico? Puoi partecipare e rispondere alle domande: ottieni le credenziali per moderare

blog comments powered by Disqus